Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

Istituto Comprensivo 2 - Montecchio Maggiore

Legalità e Cyberbullismo

Logo ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 2 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 2
Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado

Via Archimede, 38  36075 Alte di Montecchio Maggiore (VI) - Tel. 0444/ 696433 - Fax  0444/698838
Email: VIIC877004@istruzione.it - PEC : VIIC877004@pec.istruzione.it - Cod.Fiscale 81001130244 - Cod. Mecc. VIIC877004
IBAN Tesoreria Banca d'Italia: IT 57 Q 01000 03245 226300317922 - Codice Univoco per Fatturazione Elettronica: UFJQQJ
 

Legalità e Cyberbullismo

Creata il 27-01-2017 alle 19:12 da segreteria, ultimo aggiornamento il 19-12-2018 alle 19:59

 Il Capitano Mauro Maronese, Comandante della Compagnia Carabinieri di Valdagno, il giorno 27 gennaio ha tenuto  una lezione di Cittadinanza sui temi della legalità e del cyberbullismo agli alunni delle classi terze della scuola Marco Polo. I pericoli delle dipendenze da sostanze stupefacenti, le insidie della rete internet, le regole di comportamento da tenere sui social network sono solo alcuni degli argomenti trattati. Il Capitano ha spiegato l'importanza della tutela della propria privacy e del proprio diritto all'immagine, difficilmente, è stato spiegato, un'immagine caricata in internet può essere cancellata definitivamente. Agli alunni è stato chiarito quando si commette un reato su internet ( pubblicando senza permesso foto che ritraggono i propri compagni, quando si diffondono notizie riservate o si commentano in maniera offensiva immagini o commenti altrui), le loro responsabilità e quelle dei prori genitori. Non è necessario inseguire a tutti i costi follower pubblicando in rete foto accattivanti o che trascendono il buon gusto o postando tutti i dettagli della propria vita privata. LA PROPRIA VITA PRIVATA VA TUTELATA. Se un alunno si dovesse trovare in difficoltà può sempre contare sui propri genitori, sui propri insegnanti, i parenti o le forze dell'ordine. Al termine della lezione il Capitano Maronese è stato salutato dai ragazzi con un forte applauso.

 

 

 

 

[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013